Vacanze al castello gotico

IL GIORNALE DELL’ARCHITETTURA n.108, luglio 2012

Astley Castle (Warwickshire), recuperato sapientemente da Witherford Watson Mann Architects, riaprirà a luglio come casa per vacanze, in seguito al concorso indetto da Landmark Trust che nel 2006, decretò vincitore lo studio londinese.

Il castello, dopo numerose conversioni, aggiunte e modifiche all’originale edificio gotico, venne distrutto da un incendio nel 1978.

La proposta consiste nel differenziare per contrasto di materiali e texture, le rovine del castello dell’XI secolo dalla nuova struttura, conservando e valorizzando le tracce dell’antico edificio.

Le murature sono state ricostruite in mattoni creando un layer retrostante la struttura originale, per ricreare il perimetro, evidenziandone “la patina del tempo” e operando allo stesso tempo una funzione di sostegno.

La distribuzione interna è invertita collocando le abitazioni al piano terra e cucina e servizi al primo piano.

La sobrietà dell’intervento permette di fare emergere il carattere romantico della preesistenza senza precluderne la funzionalità del suo nuovo utilizzo.

L’idea delle rovine è mantenuta molto più di quanto si possa credere, ricreando i vuoti causati dal tempo con ampie superfici vetrate sostenute da un’elegante struttura in legno.

Advertisements